L'artblog con gli occhi ben aperti sul mondo! *-*
Contattatemi se siete interessati all'acquisto di tavole originali...

QUESTO BLOG POTREBBE UTILIZZARE DEI COOKIES DI PROFILAZIONE, PROPRI O DI TERZE PARTI, LEGATI ANCHE ALLA PRESENZA DEI "SOCIAL PLUGIN". SE PER TE VA BENE, PROSEGUI PURE NELLA NAVIGAZIONE, ALTRIMENTI GESTISCI PER CONTO TUO I COOKIES CHE VUOI DISABILITARE. + INFO

domenica 6 novembre 2011

ME FOR RENT

Oggi, per la serie oldies but goldies, vorrei parlarvi di qualche artwork che ho realizzato tempo addietro per una roccherroll band chiamata ME FOR RENT. Prima però sarebbe bene spendere qualche parola su di loro... visto che, oltre ad essere miei grandi amici, sono anche (ed è questo ciò che conta) bravi bravi davvero. 
Ma non sarò io a tesserne le lodi... date un'occhiata alle recensioni del loro album NO FANCY STYLE (Nerdsound Records, 2008):

(...) "Se dio Iggy avesse pensato anche solo per un attimo che dalla sua idea di rivoluzionare il rock classico ne sarebbe venuta fuori roba come i Me For Rent, beh penso proprio che continuerebbe a fumigarsi con l'incenso (ammesso che non lo stia già facendo!)" (...)
- - - - - - - - -
(...) "Ma torniamo ai Me For Rent, mixati da un certo Jack Endino, uomo che invidio molto per essere stato dietro alla consolle di gruppetti come Nirvana, Mudhoney e tanti altri. L'album è prodotto da Americo Roma, ed è una bella botta davvero." (...) 
Francesco Cipriano e Massimo Argo su Iyezine.com; trovate le recensioni complete qui. ]
- - - - - - - - -
(...) "No Fancy Style" si scrive a lettere maiuscole. A caratteri grandi. Chi ha esperienza si vede. Chi ci sa fare si vede. Chi da piccolo ha saputo ascoltare buona musica. Si sente. I Me for Rent sono da anni una delle punk band più quotate. E non parlo dell'Italia ebbasta. Parlo dell'Europa, continente. E adesso eccoli qua. Un disco su cui c'è poco da dire. Undici perle su cui non c'è da scherzare. Undici capolavori senza un ritornello che ricordo. Solo sensazioni. Un ammasso di emozioni ruvide e tamarre. Una botta di vita." (...)
[ Alex Urso su Rockit, la recensione completa potete trovarla qui. ]

Dopo quest'importante premessa, possiamo finalmente passare all'artwork che ho realizzato per No Fancy Style:
 Copertina / retro 
 interno 
interno 2
- - - - - - - -
Recensioni positive anche per l'EP BEATS (Nerdsound Records, 2010):

(...) "Un capolavoro che pur avendo caratteristiche d’oltreoceano è stato completamente prodotto in Italia. (...)
[ la redazione di ImpattoSonoro; la recensione completa invece la trovate qui. ]
- - - - - - - - -
(...) "Cinque pezzi che corrono come treni e che sanno intrattenere con una brillantezza persino sorprendente fra i quali è compresa una cover di uno dei pezzi più belli di Bowie "Sufragette city" (tanto bella da rivaleggiare degnamente con quella mirabilissima realizzata dai Turbonegro) che altro non fa se non confermare il background di primordine del quale è fornita la band." (...)
[ recensione a cura de Il Santo su Iyezine.com; la versione completa invece la trovate qui. ]
- - - - - - - -
[ Altre recensioni qui e qui. ]


E questo è l'artwork che è stato utilizzato per il tour promozionale di Beats:
Mi inorgoglisce molto il fatto che con quest'immagine abbiamo fatto una serie di magliette (con diversi colori) andate letteralmente a ruba!

Ecco un paio di video dei MFR:
Minor details, andato in onda anche sul Tg1 nella rubrica DO RE CIAK GULP

Chip off the block

Curiosità: l'artwork del primo disco dei MFR, "il manuale del perfetto impostore", è stato realizzato dall'artista JON BURGERMAN, mica uno qualsiasi 
 il manuale del perfetto impostore
Link utili:
ME FOR RENT on Myspace

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...